News dal mondo Nerostellato


RIBALTONE IN PROMOZIONE: PETRA-VEDELAGO 3-0 A TAVOLINO!

Irregolarità nell’impiego dei tre “Under” da parte dei trevigiani.
Automatica quindi la sanzione della sconfitta a tavolino per il Vedelago.
Il successo fa balzare i maladensi all’8° posto, agganciando il Cornedo. 

 

Per battere il “tabù” ancora il “tavolino”. Notizia choc ma che favorisce il Petra Malo quella giunta nel pomeriggio di ieri: risultato del campo di domenica ribaltato, e dall’1-3 il club nerostellato si ritrova in cassa un 3-0 a tavolino e tre punti pesantissimi in classifica. La decisione del Giudice Sportivo è motivata con la contravvenzione della regola dei tre “Under” da impiegare per tutti i 90′, violata nel corso della ripresa in occasione di una sostituzione. A quanto pare un’ingenuità – salvo novità in caso di ricorsi e/o accertamenti – dello staff trevigiano, e che implica l’automatica sanzione della perdita della partita in questione.

Al Petra Malo quindi vanno i tre punti senza colpo ferire, e si tratta della seconda volta in questa stagione, in entrambe le occasioni in calce a partite casalinghe. La curiosità? Si tratta degli unici successi a Malo, almeno sul piano formale, della prima squadra, che in Promozione si sta solitamente ben comportando nelle gara esterne, annaspando invece in quelle nello stadio di casa.

Il “successo”, se confermato, permette al Petra Malo di agganciare i cugini di Cornedo all’8° posto in graduatoria, sempre nell’affollata bagarre per evitare i playout.

La nuova CLASSIFICA

i RISULTATI del 18° turno (con 16° e 17° da recuperare)

Il testo della decisione del Giudice Sportivo (com. 60):

gara del 27/ 1/2013 PETRA MALO – VEDELAGO

Nel corso della verifica del referto arbitrale si é rilevato che al 26’ del secondo tempo il giocatore n. 9 CAGNIN RICCARDO, classe 1994 (società Vedelago) é stato sostituito col giocatore n. 16 VOLPATO NICOLO, classe 1990, contravvenendo così alla norma che impone l’impiego, nella categoria Promozione, per tutto il tempo della gara, di tre giocatori nati dal 1° gennaio 1993, 1994, 1995 (C.U. 1.7.2012 n. 1).

La violazione della disposizione é punita con la perdita della gara ex art. 17.1 CGS.

Tanto premesso il G.S. delibera di :

-non convalidare il risultato ottenuto sul campo Petra Malo – Vedelago 1 – 3;

-di applicare alla società Vedelago la sanzione sportiva della gara col risultato PETRA MALO – VEDELAGO 3 – 0.