Curiosità Varie — 12 novembre 2012

Nove partite giocate, a conti fatti quasi un terzo del campionato. Quattordici punti buoni, frutto di quattordici vittorie (il pirotecnico 3-2 sul Vedelago, i freschi successi corsari sul Sarcedo e Cassola ed il burocratico 3-0 a tavolino sull’Elleesse) e due pareggi, risultati col segno “+” che valgono il lusinghiero 7° posto in solitaria e l’approdo nella colonna di sinistra della classifica.

Fase di rodaggio, lo “scotto” della matricola, inesperienza in categoria, tanta gioventù alla ribalta. Già un ricordo. Più ingredienti già messi in preventivo in sede di architettura della squadra alle spalle dopo l’iniziale cammino in salita, del Petra Malo, al ritorno in Promozione dopo l’esaltante stagione in Prima culminata con il salto all’insù. Una salita imboccata con il passo misurato dello scalatore, senza “strappi”, per salire appunto gradualmente la china. Lasciando intanto indietro, staccando insomma, il gruppone dei team invischiati nelle retrovie. Grazie a tre risultati utili di fila, un settebello di punti d’oro per la classifica.

Un solo cruccio ancora. Manca ancora il vero hurrà di una vittoria allo Stadio Comunale di Malo al termine dei 90’, in campionato, questo nonostante alcune buone prove dei ragazzi cdi Gert Disha.  Arriverà, questo è certo. Intanto va bene il formato export, che in tempi di crisi va che è una meraviglia, in attesa di “incassare” anche in casa.

Share

About Author

lab. stampa

(0) Readers Comments

Comments are closed.